Godspeed Edgar Mitchell

 

Ieri, 45 anni fa passeggiava sulla Luna, oggi lascia questa dimensione… 

Oggi lo ricorderò personalmente come uno dei giorni più tristi della mia vita.
Edgar Mitchell, il sesto uomo che ha camminato sulla Luna nel 1971, oggi non c’è più, se n’è andato.

L’uomo che ho imparato a conoscere grazie alla sua grande disponibilità era da tempo in stato d’incoscienza.
Chi fosse Edgar Mitchell lo sapevo da quando avevo cominciato ad appassionarmi di missioni lunari. Come fosse di persona e quanto disponibile ed affabile riuscisse ad essere lo avevo scoperto solo da qualche anno.
Con lui avevo cominciato uno scambio epistolare che dalla cordialità e alla reverenza era diventato confidenziale ed amichevole.
Non mancava mai di rispondere alle mie email e in più di occasione si è concesso in lunghi interventi via skype.
Ho incontrato Edgar Mitchell tre volte, nel 2011 e nel 2012 in UK durante gli eventi di AUTOGRAPHICA e a Tramelan nel 2014.

Da qualche settimana le sue condizioni si erano aggravate al punto da rimanere incosciente. La sua segretaria Cathy, che avevo sentito pochi giorni fa via email, mi aveva detto che almeno non stava soffrendo.
Io a stento riesco a scrivere queste parole…ho un bagaglio di ricordi e aneddoti che mi frullano nella mente ma che non riesco a fermare, per non parlare del nodo alla gola e delle lacrime che non sto trattenendo.
Con la sua morte scende a sette il numero degli uomini che 45 anni fa intrapresero il viaggio verso la Luna.

Penso che l’immagine più bella che adesso posso condividere sia quella che ho di Lui, mentre parla con me e mia figlia via skype, durante la conferenza organizzata presso la scuola elementare Tomei di Torre del Lago.
Ricordo che quando gli presentai mia figlia fu molto sorpreso e felice…la foto qui sotto cattura proprio questo momento.

skyped

Ciao Ed, sei stato un maestro per tante cose…ti abbraccio forte, ovunque tu abbia scelto di andare!

 

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.